PROFESSIONISTI PER L'IMPRESA

le nostre News

PROROGATA AL 30 NOVEMBRE 2022 LA PRESENTAZIONE DELL’AUTODICHIARAZIONE DEGLI AIUTI DI STATO

Con il provvedimento prot. n. 233822/2022, pubblicato ieri, 22 giugno, l’Agenzia delle Entrate ha differito il termine per la presentazione dell’autodichiarazione sugli Aiuti di Stato al 30 novembre 2022 (in luogo del termine del 30 giugno 2022 prima previsto). Per chi non avesse provveduto ad inviarcelo entro lo scorso 20 giugno, chiediamo comunque gentilmente di restituirci il modello di richiesta dati allegato debitamente compilato.

Condividi questo articolo

MAGGIORAZIONE DEL CREDITO DI IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI IMMATERIALI 4.0

È innalzata dal 20% al 50% la misura del credito d’imposta riconosciuto dalla Legge n. 178/2020 (Finanziaria 2021) per gli investimenti in beni immateriali 4.0 effettuati nel periodo 1.1.2022 – 31.12.2022 ovvero entro il 30.6.2023 a condizione che entro il 31.12.2022 sia accettato l’ordine e siano versati acconti pari almeno al 20% del costo di acquisizione.

Condividi questo articolo

DA LUGLIO 2022 ESTEROMETRO IN FORMATO XML

Dal 1° luglio 2022, con l’abolizione dell’esterometro, l’invio dei dati delle operazioni transfrontaliere avverrà esclusivamente tramite il Sistema di Interscambio utilizzando il formato XML della fattura elettronica.
Non cambiano solo le modalità di invio (sarà necessario utilizzare il Sistema di Interscambio), ma cambiano anche i tempi per adempiere. Si passa, infatti, dall’invio “massivo” dei dati del trimestre di riferimento entro il mese successivo, a una trasmissione telematica “per operazione.
I dettagli sono a disposizione nell’area Circolari.

Condividi questo articolo

ESTENSIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA A MINIMI, FORFETARI E SOGGETTI CON OPZIONE 398/91

A decorrere dall’1.7.2022, saranno obbligati ad emettere fattura elettronica via SdI anche:
– i soggetti passivi che hanno aderito al “regime di vantaggio” di cui all’art. 27 co. 1 e 2 del DL 98/2011 (cosiddetti “MINIMI”)
– i soggetti che adottano il regime forfetario di cui all’art. 1 co. 54 – 89 della L. 190/2014 (cosiddetti “FORFETARI”)
– i soggetti passivi che hanno esercitato l’opzione di cui agli artt. 1 e 2 della L. 398/91 (trattasi per lo più di Enti non commerciali con p.iva)
Per i suddetti soggetti che, nel periodo d’imposta precedente, hanno conseguito ricavi o percepito compensi, ragguagliati ad anno, inferiori a 25.000,00 euro, l’obbligo decorre dal 01.01.2024.
Lo Studio consiglia comunque di adottare il sistema della fatturazione elettronica già dal prossimo 01.07.2022 dato il continuo e retroattivo evolversi della normativa.

Condividi questo articolo

SANZIONI PER MANCATA ACCETTAZIONE DI PAGAMENTI TRAMITE CARTE

A decorrere dal 30.6.2022, e non più dall’1.1.2023, nei casi di mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo, con una carta di pagamento, da parte di un soggetto obbligato, si applica nei confronti del medesimo soggetto la sanzione amministrativa pecuniaria pari a 30,00 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.
Tale obbligo riguarda tutti i soggetti che effettuino l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, “anche professionali”, i quali sono tenuti ad accettare pagamenti effettuati attraverso carte di pagamento, relativamente ad almeno una carta di debito e una carta di credito.
L’obbligo non trova applicazione nei casi di oggettiva impossibilità tecnica.

Condividi questo articolo

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE: ENTRO IL 30 GIUGNO LA DOMANDA PER NON PERDERE GLI ARRETRATI

L’assegno unico e universale per i figli a carico riguarda tutte le categorie di lavoratori dipendenti (sia pubblici che privati), lavoratori autonomi, pensionati, disoccupati, inoccupati ecc.
La domanda per l’assegno, presentabile dallo scorso 1° gennaio, è annuale e comprende le mensilità che vanno da marzo a febbraio dell’anno successivo.
Per le domande presentate nel periodo che va dal 1° gennaio al 30 giugno, l’assegno unico e universale spetta con tutti gli arretrati a partire dal mese di marzo 2022.
Per le domande presentate dopo il 30 giugno, invece, l’assegno decorre dal mese successivo a quello di presentazione.
Coloro i quali non hanno ancora presentato la richiesta, pertanto, dovranno presentarla entro e non oltre il 30/06/2022 per non perdere gli arretrati di tale assegno dal 1° marzo 2022.

Per tutte le altre informazioni si raccomanda di contattare il proprio Ufficio Paghe di riferimento.

Condividi questo articolo

Circolari e Approfondimenti

DA LUGLIO 2022 ESTEROMETRO IN FORMATO XML

Road Map

AUMENTO ALL’1,25% DEL TASSO DI INTERESSE LEGALE

LE PROCEDURE CONCORSUALI E I NUOVI TERMINI DI EMISSIONE DELLE NOTE DI CREDITO

Nuova struttura e nuove soglie dei modelli INTRASTAT per le operazioni a partire dal 01.01.2022

Circolare Mensile gennaio 2022